TORNA ALLE MATERIE

Multimedialità per i Beni Culturali

CODICE: ABTEC40

CREDITI FORMATIVI: 4
CORSO: ADT

ORE: 40
ANNO: III

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge l’obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti e le metodologie per approcciare un progetto multimediale applicato ai beni culturali partendo dall’analisi dell’esigenza di un cliente spesso “di difficile interpretazione”, gestendo una serie di professionisti in gioco con cui collaborare, analizzare e identificare vincoli mentali e fisici che potrebbero portare ad un progetto non condiviso e fallimentare. Una base di teoria e “best practice” (non si tratta di una scienza esatta), quali know-how tecnologici approfondire e come metterli in pratica per poi passare alla progettazione e sviluppo di un caso reale.

Programma del corso

Introduzione al corso: obiettivi, requisiti e le tappe del percorso formativo
Cenni ed esempi di Interaction Design applicato all’ambito culturale
Le tecnologie in gioco: audio/video/interattive. Lo stato dell’arte e il futuro
Il progetto multimediale: strumenti, metodologie e gestione
La nascita del concept e la metamorfosi in progetto
Le produzioni: dallo storyboard all’esecuzione
Il software interattivo
Le fasi e le difficoltà dell’allestimento: come prevenire i disastri
Il progetto dalla A alla Z – un caso reale da sviluppare

Bibliografia


Studio Azzurro. Immagini sensibili – Editore Silvana

Studio Azzurro. Videoambienti, ambienti sensibili – Ed. Feltrinelli

Sensi che vedono. Introduzione all'arte della video-installazione di Simonetta Cargioli

Video d'artista. La video-arte dalle origini a oggi. Di V. Gensini

La coscienza luccicante. Dalla videoarte all'arte interattiva. di P. Sega Serra, G. Tolomeo